venerdì 30 agosto 2013

Mexican travel vlog/diary part 5 (Bacalar, Mahahual, ect)

Siete pronti per la quinta parte del diario di viaggio dal Messico? Ne mancano solo altre due :)
Oggi vi racconterò della lunga trasferta da Palenque a Mahahual e dell'emozione di avere una spiaggia da sogno tutta per noi.

Are you ready for the 5th part of the mexican travel diary? Just two more and the journey will be over!
Today I will tell you about the long drive from Palenque to Mahahual and about the emotion of having a dream beach all for ourselves.

Domenica 11 Agosto 2013
Quasi 700 km percorsi sulla 188. I piccoli villaggi che punteggiano la statale dove la vita scorre lenta, i venditori di frutta e chicharrones che sventagliano i loro sacchetti, gli artigiani con pile di oggetti stipati a lato della strada, i bambini che giocano nei cortili, i cani arruffati che si riposano o gironzolano in branco e poi i dossi, migliaia di dossi di tutte le altezze che mettono a dura prova gli amortizzatori.
Lo sport nazionale messicano deve per forza essere il salto del dosso stradale perchè ci vuole attenzione, metodo e tecnica per non distruggere la macchina!
Urlare topeeeeee (dosso) è diventata una delle mie attività  più ricorrenti :)
E poi c'è il cielo da guardare, immenso e costellato di nuvole, basso ed imponente. Mentre la strada corre dritta come un fuso fra gli alberi il cielo ti fa compagnia, cambia ogni attimo, le nuvole si addensano e scoppia un temporale tropicale, poi tutto passa.
Dopo 7 ore di viaggio trovarsi davanti il turchese intenso della luguna di Bacalar è quasi un miraggio, ma il tragitto non è ancora finito, la nostra meta è Mahahual, poco più avanti lungo la costa.

Sunday August 11th 2013 
Nearly 700 km on the 188. The small villages next to the national route where life runs slowly, the fruit and chicharrones seller waving their bags, the craftmen piling goods on the road sides, the kids playing in the front yards, the dogs resting or strolling in pack and the bumps coming in all heights challenging the car shock absorbers.
Mexico national sport should be the bump jump because you need attention, method and technique in order not to destroy the car!
Screaming "Topeeeeeeeeee" (bump) became my most recurrent activities :)
Then there's the mexican sky, huge and cast with clouds, low and majestic. While the road runs straight between the trees the sky makes you company, it changes every moment, the clouds gather and a storm blows, then everything ends leaving the concrete full of haze.
After 7 hours finding the deep turquoise of the Bacalar lagoon is nearly a mirage, but the travel isn't over, our destination is Mahaual, a few km ahead on the cost.


Anche in una giornata dal tempo incerto, con le nuvole a coprire il cielo,  il Mar dei Caraibi è una visione indimenticabile. L'acqua trasparente, la sabbia chiara e sottile come talco, le palme e la brezza. L'unica cosa da fare e immergersi e lasciarsi cullare dalle onde morbide, allungarsi sulla spiaggia, ordinare una Corona e godersi l'attimo.

Even on a cloudy day the carebbean Sea is an unforgettable view. The clear water, the white sand thin as talc, the palm and the breeze. The only thing to do is to dive into it and be cherished by the soft waves, laying on the sand, order a Corona and ennjoy the moment.


Per finire la giornata non c'è nulla di meglio che un cocktail in uno dei bar sulla spiaggia, dondolandosi sulle altalene che sostituiscono i classici sgabelli e che fanno tornare bambini.

Nothing better than a drink on the beach bars to end the day, swinging on the swings which replace the classic footstools and which make us become kids again.



Lunedì 12 Agosto 2013
La strada sterrata che collega Mahahual a Xcalak è costellata di spiagge spettacolari ed assolutamente deserte. Trascorrere una giornata di fronte al Mare turchese, in perfetta solitudine è un sogno che diventa realtà.
Ogni cosa è perfetta, la brezza che soffia dal mare, la sabbia tiepida, il mare trasparente, le onde leggere. E' felicità allo stato puro quella che si legge nei nostri occhi.

Monday August 12th 2013 
The dirt patch connecting Mahahual to Xcalak is full of amazing empty beaches. Spending a day in front of the turquoise Caribbean Sea, in perfect lonelisness it's a dream coming true.
Everything is just perfect, the breeze coming from the sea, the warm sand, the clear water, the light waves. It's pure happiness what you see in our eyes.


L'esplosione di colori del tramonto sulla vegetazione bassa è il finale perfetto di una giornata indimenticabile.

The burst of colours of the sunset on the low vegetation is simply the perfect end to an unforgettable day.


Ed ora, come sempre vi lascio al vlog di questi due giorni , vi aspetto domani con la sesta e penultima parte del diario di viaggio, non mancate!

And now, as usual, I leave you with the vlog of these 2 days, I'll wait for you tomorrow with the 6th and second last part of the travel diary, don't miss it!



Nessun commento:

Posta un commento