martedì 30 agosto 2011

Big necklaces love (and my last holiday week!)

Le vacanze sono finite.
Neanche il tempo di abituarsi all'idea e ci si ritrova di nuovo alla scrivania dell'ufficio!
Se non altro sono riuscita a trarre il meglio da ogni giorno e anche l'ultima settimana, trascorsa a casa, è stata ricca di avvenimenti, come dimostra il video qui sotto :)


So the holidays are over.
I was just starting to get used to so much free time and zac! I'm back to my office desk!
At least I made the best of every day, even the last week, which I spent at home, has been full of emotions, as you can see from the vid below :)

Ora veniamo al lato creativo... Ho già accennato al fatto che adoro le collane grandi? Ebbene si, amo le collane importanti, quelle che da sole trasformano una mise semplice in spettacolare! Avevo l'impressione che alla mia "collezione" mancassero dei modelli di questo genere, sono quindi corsa subito ai ripari :) Per il primo esperimento ho scelto dei tenui colori pastello per creare un insieme tra il vintage ed il romantico. Ho realizzato i fiori in tessuto, abbinandoli al pizzo in cotone ed alle grandi perle, il tutto collegato alla catena in bronzo anticato. Il risultato è perfetto su un vestitino un po' retro :) Now let's get to the creative part! Did I mention I love huge necklaces? Oh yes, I'm in love with those big necklaces, which may turn a simple mise in spectacular! I had the impression that my "collection" was missing some of those models and that was unacceptable; I had to do something about it :) For the first try I chose some light pastel colors to create a vintage and romatic ensemble. I made the flowers of a light fabric and matched them with the cotton lace and some big pearls, everything linked to a copper chain. The result is perfect on a slightly retro gown.
Collana vintage flower ( fiori in tessuto, pizzo in cotone, perle, catena) - Vintage flower neck lace (fabric flowers, cotton lace, pearls, chain)
Collana vintage flower ( fiori in tessuto, pizzo in cotone, perle, catena) - Vintage flower neck lace (fabric flowers, cotton lace, pearls, chain)
Gli altri due modelli hanno un gusto decisamente più moderno. Sono partita da un mucchio di cerniere che avevo messo da parte tempo fa. Allora avevo realizzato delle spille e dei bracciali, questa volta volevo provare qualcosa di diverso. Ho cucito le cerniere formando dei motivi irregolari che ho poi unito collegandoli alla catena. Ed ecco il risultato! The other two models are definitely more modern. I started with a bunch of zippers I set aside some months ago. At that time I used them to make brooches and bangles, this time I wanted to do something different. I sewed them to create irregular shapes and then I linked them together and to the chain. Here is the result!
Collana B&W Zippers (cerniere, catena) - B&W Zippers necklace (zippers, chain)
Collana B&W Zippers (cerniere, catena) - B&W Zippers necklace (zippers, chain)
Il secondo modello è una variante in blu del primo. Il bello di queste collane è che sono davvero pezzi unici, perchè è praticamente impossibile farne due uguali! The second one is a variation in blue of the first. The cool thing about these necklaces is that they really are unique pieces, as it is nearly impossible to make two identical ones!
Collana Blue Zippers (cerniere, catena) - Blue Zippers necklace (zippers, chain)
Collana Blue Zippers (cerniere, catena) - Blue Zippers necklace (zippers, chain)
E' tutto per ora, ma state all'erta, presto ci saranno nuovi post e nuove creazioni :) That's all by now, but stay tuned, new posts and new creations are coming :)

sabato 27 agosto 2011

Kristina Werner folded card ♥

Capita nella vita di scoprire una passione grazie a qualcuno di speciale.
Esistono persone in grado di ispirare con la loro creatività ed il loro talento.
A me è successo il giorno in cui ho scoperto per caso il blog di Kristina Werner.
E' stato amore a prima vista, osservavo le sue incredibili creazioni e pensavo anch'io voglio creare qualcosa di stupefacente!
E' stato grazie a lei che ho sviluppato una grande passione per lo scrapbooking ed ho inziato a realizzare dei progetti miei.
Guardando i suoi video su Youtube ho imparato gran parte delle tecniche che conosco e i suoi lavori sono  una fonte di ispirazione inesauribile.
Non ti rigrazierò mai abbastanza Kristina!

Sometimes one can discover a passion thanks to a special someone.
There are people who can inspire us so much with their creativity and talent!
That's what happened to me the day I discovered by chance Kristina Werner's blog some years ago.
It was love at first sight, I looked at her amazing works and thought I want to create something amazing too!
It's thanks to her if I started to scrapbook.
Watching her videos on Youtube I learned the techniques and her cards are always an inspiration.
So I will never thank you enough Kristina!

Questa settimana, nel suo spazio "Friday focus", Kristina ha realizzato una splendida card ripiegata. Non ho saputo resistere alla tentazione di realizzarne una anch'io!
Ecco il risultato!

This week, on her "Friday focus", Kristina made a wonderfull folded card. I couldn't resist and had to make one too.
Here it is!
Materiali/Supplies
Felt 2 Happy Go Lucky Collection Embellishments by Pebbles
Diamond Stickles Glitter Glue by Ranger Industries
Sunshine Broadcast 6X6 Wee Bundle Paper Pad by Sassafras
Royal Butterfly Craft Punch by Martha Stewart



Cake & Candles by Ali Edwards Clear Stamp Limited Edition (Technique Tuesday)











sabato 20 agosto 2011

13 giorni e 3381 km attraverso l'Italia/13 days and 3381 km across Italy

Da nord a sud in macchina, attraversando tutto lo stivale e beandosi della vista.
Lasciare le colline del Piemonte ed incontrare il mare della Liguria, seguire la costa fino alla Toscana, con i suoi paesaggi mozzafiato, i cipressi immersi fra le colline morbide, le montagne sopra Carrara striate dal bianco dei Marmi.
Poi più giù attraverso l'Umbria con i castelli arroccati, le rupi in tufo, le cascate gorgoglianti.
Rotolando verso sud, tra le città del Lazio e della Campagna, fino a raggiungere il punto più estremo dell'Italia, con la Sicilia a pochi kilometeri di mare.
A volte è il viaggio a contare più della destinazione, proprio come nella vita!
Durante questa entusiasmante traversata ci siamo ritagliati dei momenti di sosta: la favolosa Firenze, sempre emozionante, la vista dai giardini di Boboli, il ponte vecchio, piazza della Signoria.
Poi giù fino alla Calabria impervia, coperta di montagne in fiamme e mare limpido, le strade che si arrotolano, che confondono.
La Sicilia che fa l'occhiolino dietro l'angolo, Stromboli col suo vulcano che occhieggia all'orizzonte.
Risalendo lo stivale Caserta con la sua reggia, i giardini infiniti, le stanze ricche di storia.
Ancora più sù alle imperiose Cascate delle Marmore, con i loro 165 metri di acqua scrosciante.
In fine Orvieto, perla arroccata su una rupe di tufo, con il suo Duomo spettacolare che si accende al tramonto, quando i raggi del sole inondano gli ori della facciata.
E' stato un viaggio inebriante, un percorso che invogliava a fermarsi ogni kilometro per ammirare questa terra fantastica.
Un viaggio da rifare, ma in 3 mesi invece che in in 13 giorni!

From North to south by car, travelling across the whole boot-shaped peninsula and enjoying the amazing views.
We left behind the hills of Piedmont and met the ligurian sea, followed the coast to Tuscany, with its breathtaking landscapes, the cypresses surrounded by soft hills,the mountains around Carrara and the white marbles.
Then south again through Umbria with the castles on the top of the tufa hills, the bubbling cascades.
Slowly travelling south, among the cities in Lazio and Campania until we reached the most extreme part of Italy, where Sicily is just a few kilometers far away across the strait of Messina.
Sometimes the travel counts more than the destination, just like life!
During this amazing trip we stopped here and there; in the 
always emotioning Florence, enjoying the view from Giardini di Bobli, migling with  the swarming tourists in Piazza della signoria and ponte vecchio.
Then the wild Calabria, covered with mountains on fire facing a crystal clear sea, the streets rolling around themselves and making us dizzy.
Sicily winking around the corner, Stromboli and its volcano on the horizon in front of Pizzo.
Then on the way back home Le Marmore falls,  with their 165 meters of falling water.
At last Orvieto, perched on a great tufa hill, with its amazing Duomo, lighting up at sunset when the last rays of the sun hit the gold of the façade.
It was a wonderfull trip, a path that made us want to stop every few kilometers to admire our beautifull country.
A travel to do again and again and in 3 months, instead of 13 days!