sabato 31 agosto 2013

Mexican travel vlog/diary part 6 (Mahahual, Tulum, Playa del Carmen, ect.)

Buongiorno giugizers e benvenuti alla sesta e penultima parte del diario di viaggio dal Messico.
Oggi nuoterete nel Mar dei Caraibi mentre il sole sorge, vi rilassarete sulla spiaggia di Tulum, mangerete il miglior taco de camaron di tutti i tempi, visiterete le rovine che si affacciano sul mare e scoprirete animali interessanti nel patio della stanza! Siete pronti? Allora cominciamo!

Goodmorning giugizers and welcome to the 6th and second last part of the mexican travel diary.
Today you will swim in the Caribbean Sea at dawn, you will relax on a beach in Tulum, you will eat the most delicious taco de camaron of all times, you will visit the ruins on the sea and discover interesting animals in the room patio! Are you ready? Let's start!

Martedì 13 Agosto 2013 
Il modo migliore per cominciare una gornata ai Caraibi è quello di svegliarsi all'alba, indossare il costume, immergersi nell'acqua trasparente e godersi il sorgere del sole.


Tuesday August 13th 2013 
The best way to start a day in the Caribbean is to wake up early, wear a bathingsuit and dive in the clear water while the sun rises.


A malincuore lasciamo Mahahual, la nostra prossima tappa ci aspetta: Tulum.
Non ci si abitua mai all'impatto con i colori di queste zone. Il verde delle palme, il turchese accecante del mare, il bianco delle nuvole. Affittiamo per pochi dollari due piccole sdraio arroccate su un tratto di scogli e decidiamo di goderci l'attimo.

Unwillingly we leave Mahahual for our next stop: Tulum.
You never get used to the colours in here. The green palms, the blinding turquoise of the sea, the white clouds... We decide to get two beach chairs on the cliffs for a few dollars and we enjoy the moment.


Gustare il miglior taco de camaron (gamberi) cucinato in una capanna lungo la spiaggia rende ancora più speciale questa giornata.

Tasting the best taco de camaron (shrimps) ever  cooked on a beach hut makes this amazing day even more special.

E' tempo di visitare le rovine maya, le prime ad essere avvistate dagli spagnoli nel 1517 grazie alla loro posizione a picco sul Mare.
Il sito è molto meno imponente rispetto ad altri che abbiamo visitato, ma il contrasto tra il verde della vegetazione, il grigio delle rovine ed il turchese del mare è da capogiro!

It's time to visit the mayan ruins, the first to be spotted by spanish conquerors in 15717 thanks to their position.
The site is a lot smaller than others we visited, but the contrast between the green vegetation, the grey stone of the ruins and the turquoise sea leaves us breathless once more.

Lasciamo Tulum diretti a Playa del Carmen, la nostra ultima meta.
Il resort che ci ospita si snoda per kilometri attraverso la foresta e ben presto scopriamo i vicini che ci faranno compagnia durante la permanenza.

We leave Tulum to reach our final destination: Playa del Carmen .
The resort hosting us unties for km among the forest and soon we get to know the neighbors which will be our company during the stay.

Mercoledì 14 Agosto 2013
Dopo tanto viaggiare ci concediamo una giornata di puro relax, facendoci coccolare con cibo delizioso, cocktail sulla spiaggia e passeggiate sul molo.
Nel pomeriggio sentiamo la necessità di sfuggire al resort e ci avventuriamo sulla avenida 5 di Playa del Carmen, tempestata di negozietti, ristoranti ed attrattive per turisti.

Wednesday August 14th 2013 
After so much travelling we treat ourlseves with a day of full relax, letting the resort cuddle us with delicious food, cocktails on the beach and peacefull strolls on the dock.
In the afternoon we feel the need to escape so much cuddles by visiting the 5th avenue in Playa del Carmen, filles with souvenir shops, restaurants and tourist attractions.



Mentre la pioggia inzia a scendere sulla piccola laguna di fronte alla nostra stanza finisce un'altra giornata messicana.

While the rain start to fall on the lagoon in front of our room another day ends. 


Vi lascio al vlog di questi duie giorni e vi aspetto domani per l'ultima parte del viaggio.

I leave you with the vlog of these 2 days and I'll wait for you tomorrow for the last part of the travel.



venerdì 30 agosto 2013

Mexican travel vlog/diary part 5 (Bacalar, Mahahual, ect)

Siete pronti per la quinta parte del diario di viaggio dal Messico? Ne mancano solo altre due :)
Oggi vi racconterò della lunga trasferta da Palenque a Mahahual e dell'emozione di avere una spiaggia da sogno tutta per noi.

Are you ready for the 5th part of the mexican travel diary? Just two more and the journey will be over!
Today I will tell you about the long drive from Palenque to Mahahual and about the emotion of having a dream beach all for ourselves.

Domenica 11 Agosto 2013
Quasi 700 km percorsi sulla 188. I piccoli villaggi che punteggiano la statale dove la vita scorre lenta, i venditori di frutta e chicharrones che sventagliano i loro sacchetti, gli artigiani con pile di oggetti stipati a lato della strada, i bambini che giocano nei cortili, i cani arruffati che si riposano o gironzolano in branco e poi i dossi, migliaia di dossi di tutte le altezze che mettono a dura prova gli amortizzatori.
Lo sport nazionale messicano deve per forza essere il salto del dosso stradale perchè ci vuole attenzione, metodo e tecnica per non distruggere la macchina!
Urlare topeeeeee (dosso) è diventata una delle mie attività  più ricorrenti :)
E poi c'è il cielo da guardare, immenso e costellato di nuvole, basso ed imponente. Mentre la strada corre dritta come un fuso fra gli alberi il cielo ti fa compagnia, cambia ogni attimo, le nuvole si addensano e scoppia un temporale tropicale, poi tutto passa.
Dopo 7 ore di viaggio trovarsi davanti il turchese intenso della luguna di Bacalar è quasi un miraggio, ma il tragitto non è ancora finito, la nostra meta è Mahahual, poco più avanti lungo la costa.

Sunday August 11th 2013 
Nearly 700 km on the 188. The small villages next to the national route where life runs slowly, the fruit and chicharrones seller waving their bags, the craftmen piling goods on the road sides, the kids playing in the front yards, the dogs resting or strolling in pack and the bumps coming in all heights challenging the car shock absorbers.
Mexico national sport should be the bump jump because you need attention, method and technique in order not to destroy the car!
Screaming "Topeeeeeeeeee" (bump) became my most recurrent activities :)
Then there's the mexican sky, huge and cast with clouds, low and majestic. While the road runs straight between the trees the sky makes you company, it changes every moment, the clouds gather and a storm blows, then everything ends leaving the concrete full of haze.
After 7 hours finding the deep turquoise of the Bacalar lagoon is nearly a mirage, but the travel isn't over, our destination is Mahaual, a few km ahead on the cost.


Anche in una giornata dal tempo incerto, con le nuvole a coprire il cielo,  il Mar dei Caraibi è una visione indimenticabile. L'acqua trasparente, la sabbia chiara e sottile come talco, le palme e la brezza. L'unica cosa da fare e immergersi e lasciarsi cullare dalle onde morbide, allungarsi sulla spiaggia, ordinare una Corona e godersi l'attimo.

Even on a cloudy day the carebbean Sea is an unforgettable view. The clear water, the white sand thin as talc, the palm and the breeze. The only thing to do is to dive into it and be cherished by the soft waves, laying on the sand, order a Corona and ennjoy the moment.


Per finire la giornata non c'è nulla di meglio che un cocktail in uno dei bar sulla spiaggia, dondolandosi sulle altalene che sostituiscono i classici sgabelli e che fanno tornare bambini.

Nothing better than a drink on the beach bars to end the day, swinging on the swings which replace the classic footstools and which make us become kids again.



Lunedì 12 Agosto 2013
La strada sterrata che collega Mahahual a Xcalak è costellata di spiagge spettacolari ed assolutamente deserte. Trascorrere una giornata di fronte al Mare turchese, in perfetta solitudine è un sogno che diventa realtà.
Ogni cosa è perfetta, la brezza che soffia dal mare, la sabbia tiepida, il mare trasparente, le onde leggere. E' felicità allo stato puro quella che si legge nei nostri occhi.

Monday August 12th 2013 
The dirt patch connecting Mahahual to Xcalak is full of amazing empty beaches. Spending a day in front of the turquoise Caribbean Sea, in perfect lonelisness it's a dream coming true.
Everything is just perfect, the breeze coming from the sea, the warm sand, the clear water, the light waves. It's pure happiness what you see in our eyes.


L'esplosione di colori del tramonto sulla vegetazione bassa è il finale perfetto di una giornata indimenticabile.

The burst of colours of the sunset on the low vegetation is simply the perfect end to an unforgettable day.


Ed ora, come sempre vi lascio al vlog di questi due giorni , vi aspetto domani con la sesta e penultima parte del diario di viaggio, non mancate!

And now, as usual, I leave you with the vlog of these 2 days, I'll wait for you tomorrow with the 6th and second last part of the travel diary, don't miss it!



giovedì 29 agosto 2013

Mexican travel vlog/diary part 4 (Uxmal, Campeche, Palenque, ect..)

Hola chicos continua il diario di viaggio dal Messico con la visita ad Uxmal, Campeche (dove ci aspetterà un temporale memorabile) ed il ungo viaggio verso Palenque nel Chiapas per ammirare le rovine nella foresta!

Hola chicos the mexican travel diary keeps going with a visit to Uxmal, Campeche (where a huge storm will wait for us) and the long journey to Palenque in Chiapas to visit the ruins in the forest!

Venerdì 9 Agosto 2013 
Lasciamo Merida e ci dirigiamo al sito Maya di Uxmal, poi dritti verso il mare a Campeche situata sul Golfo del Messico, dove un temporale tropicale ci coglierà di sorpresa!

Friday August 9th 2013
We leave Merida to reach the mayan ruins in Uxmal, then straight to Campeche on the mexican Gulf where a tropical storm will surprise us!

Sabato 10 Agosto 2013 
La visita a Campeche è stata veloce e molto bagnata ed è già tempo di ripartire, ci attendono molti km da percorrere per raggiungere Palenque in Chiapas.
Le rovine sorgono nel mezzo della foresta ed ancora una volta ci lasciano a bocca aperta. Scaliamo gli edifici, ci inoltriamo nei corridoi, ammiriamo le decorazioni e a fine giornata di godiamo un succo di melone fresco, pronti ad affrontare il viaggio di ritorno verso Quinta Roo del giorno dopo.

Saturday August 10th 2013 
The visit in Campeche was quick and wet but it's time to leave, we have a ton of kms ahed to reach Palenque in Chiapas.
The ruins are located in the middle of the forest and once again we are amazed by them. We climb the buildings, walk in the runways and admire the decorations, then at the end of the day we enjoy a melon juice and get ready to drive back to Quintana Roo tomorrow.
Come sempre vi lascio con il vlog di questi due giorni, non perdetevi il seguito del nostro viaggio domani!
Au usual I leave you with the vlog of these 2 days and don't miss tomorrow the following of our travel!





mercoledì 28 agosto 2013

Mexican travel vlog/diary part 3 (Cuzamà and Merida)

Ciao a tutti e benvenuti alla terza parte del diario di viaggio dal Messico, nel post di oggi ammireremo l'alba sulla laguna, sobbalzeremo su un carro ferroviario trainato da un cavallo per raggiungere i Cenotes di Cuzamà e visiteremo la splendida città coloniale di Merida!

Hi and welcome to the third part of the mexican travel diary, in today's post we will look at the dawn on the lagoon, hichup on a cart pulled by a horse to reach the Cuzamà cenotes and visit the amazing colonail city of Merida!

Mercoledì 7 Agosto 2013 
Fra gli aspetti positivi del jet leg c'è quello di svegliarsi alle 6 della mattina e trovarsi di fronte il sole che sorge sulla laugna colorando il cielo di un rosa delicato. Un'altra visione che difficilmente dimenticherò.
Dopo una veloce colazione siamo pronti a ripartire per la nostra prossima meta: i cenotes di Cuzamà.
Situati nel folto della foresta i cenotes sotterranei di Cazamà sono fra i più pittoreschi dello Yucatan. Per raggiungerli si percorre un tragitto di 40 minuti su un carro ferroviario trainato da un cavallo, un'avventura fatta di sobbalzi e galoppate!
Va detto che nuotare nell'acqua cristallina di una pozza sotterranea illuminata da un fascio di luce che penetra dal soffitto è decisamente un'esperienza che vale il percorso accidentato stile vecchio west.
Purtroppo il viaggio verso la prossima tappa (Merida) sarà altrettanto dissestato a causa del navigatore in dotazione che oltre ad avermi insegnato un po' di spagnolo ci ha portato su strade non asfaltate nel ezzo del nulla per poi farci sbucare e perdere per ore nei sobborghi di Merida.
Siamo riusciti a raggiungere il nostro hotel solo chidendo ad un taxista di farci strada! Stravolti decidiamo di non toccare la macchina per tutto il prossimo giorno che dedicheremo a visitare la città.


Wednesday August 7th 2013 
Waking up at 6 a.m. (one of the few positive sides of the jet leg) and looking at the dawn on the lagoon was simply wonderfull, the rising sun coloured in a soft pink the whole sky, another view I will never forget!
After a quick breakfast we are ready to leave for our next destination: the Cuzamà cenotes.
Located in the deep of the forest the underground sinkhole of Cuzamà are among the most picturesqua of the whole Yucatan. In oirder to reach them you have to face a 40 minutes trail on a cart pulled by a horse, a a pitching and gallopping adventure!
It is ti be said that swimming in the clear water of an underground sinkhole enlightened by a ray of light through the celing is a unique experience worth the troubled old west style  journey!
Unfortunately the travel to our next stop (Merida) will be as much troubled due to the supplied navigator which taughed a bit of spanish but also led us through non paved roads in the middle of nowhere just to bring us in the suburbs of Merida and get definitely lost in there.
We managed to reach our hotel only by asking a taxi driver tio show us the way!
Exhausted we decide not to use the car for the next day which we will spend visitin the city.



Giovedì 8 Agosto 2013 
Merida è una città dal sapore coloniale, piena di splendidi edifici, ristoranti, negozi e con un grande parco centrale. Trascorriamo l'intera giornata lontani dall'auto, perdendoci fra le sue vie, i suoi palazzi ed i suoi mercati.

Thursday August 8th 2013
Merida is a lovely colonial city, full of amazing buildings, restaurants, shops, markets and a big central park. We spend the whole day far away from the car getting lost in its streets, palaces and markets.


Ora godetevi il nostro terzo vlog messicano!
Now enjoy our third mexican vlog!


Vi aspetto domani con il quarto appuntamento!
I'll wait for you tomorrow with the 4th part!